Venezia 71: i vincitori

Venezia 71: i vincitori

- in Cine-News, Festival e Premi
0

È da poco calato il sipario sulla 71esima edizione (la terza sotto la direzione di Alberto Barbera) della mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, svoltasi dal 27 agosto al 6 settembre 2014 e conclusasi con la cerimonia di premiazione condotta dalla madrina del festival Luisa Ranieri.

Per la prima volta nella storia del festival, il massimo riconoscimento è stato assegnato ad un film di produzione svedese: la giuria presieduta dal grande autore di colonne sonore Alexandre Desplat (e composta da Joan Chen, Philip Gröning, Jessica Hausner, Jhumpa Lahiri, Sandy Powell, Tim Roth, Elia Suleiman e Carlo Verdone) ha infatti assegnato il Leone d’Oro per il miglior film all’applaudito A Pigeon Sat on a Branch Reflecting an Existence di Roy Andersson, pellicola dai toni surreali in 39 scene, ricca di situazioni alla Monty Python e di momenti di forte ispirazione pittorica, in costante equilibrio tra commedia nera e favola dell’assurdo. Ritirando il premio, il regista Andersson ha ringraziato i grandi maestri del cinema italiano, citando in particolare De Sica e il suo Ladri di Biciclette.

E a proposito di Italia, l’apprezzato Hungry Hearts di Saverio Costanzo ottiene invece un doppio premio, aggiudicandosi entrambe le Coppe Volpi per la miglior interpretazione maschile e femminile, rispettivamente ad Adam Driver (che a sorpresa prevale sull’applaudito Michael Keaton di Birdman) e Alba Rohrwacher (da subito tra le favorite). Il Premio Speciale della Giuria è stato assegnato al film turco Sivas di Kaan Müjdeci, in verità non molto ben accolto da pubblico e critica, al contrario di The Look of Silence di Joshua Oppenheimer (sicuramente tra i film più apprezzati di questa edizione), che si aggiudica invece il Gran Premio della Giuria. Ad ottenere il Leone d’Argento per la miglior regia è il russo Andrej Končalovskij per The Postman’s White Nights, mentre il premio alla migliore sceneggiatura è andato a Rakhshan Banietemad e Farid Mostafavi per il film Tales (Ghesseha), diretto dalla regista iraniana Rakhshan Banietemad. Infine, ad ottenere il premio Marcello Mastroianni ad un attore emergente è il giovanissimo Romain Paul per il suo ruolo in Le Dernier Coup de Marteau di Alix Delaporte.

Nella sezione Orizzonti, da segnalare un altro riconoscimento al cinema italiano, con Belluscone – Una Storia Siciliana di Franco Maresco che si aggiudica il premio della giuria. Il premio al miglior attore è invece andato a Emir Hadžihafizbegović per These are the Rules, mente l’esordiente autore giordano Naji Abu Nowar conquista il premio al miglior regista per Theeb. Ad essere premiato come miglior film è invece Court di Chaitanya Tamhane, che vince anche il premio Luigi De Laurentiis come miglior opera prima. Infine, Maryam di Sidi Saleh ottiene il premio al miglior cortometraggio.

Per quanto riguarda invece la sezione Venezia Classici, il premio al miglior documentario è andato a Animata Resistenza di Francesco Montagnari e Alberto Girotto, mentre Una Giornata Particolare di Ettore Scola vince il premio come miglior film restaurato.

Tra gli esclusi, oltre agli altri due film italiani in Concorso (ovvero Anime Nere di Francesco Munzi e Il Giovane Favoloso di Mario Martone), da segnalare anche il succitato film d’apertura Birdman di Alejandro González Iñárritu (con un Michael Keaton la cui interpretazione ha raccolto critiche entusiastiche), ma anche i restanti titoli americani in competizione (da 99 Homes di Ramin Bahrani a She’s Funny that Way di Peter Bogdanovich, fino a Manglehorn di David Gordon Green).

Di seguito, tutti i vincitori della 71esima edizione della mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia:

CONCORSO

  • LEONE D’ORO per il miglior film: A Pigeon Sat on a Branch Reflecting on Existence di Roy Andersson (Svezia, Germania, Norvegia, Francia)
  • LEONE D’ARGENTO per la migliore regia: Andrej Koncalovskij per The Postman’s White Nights (Russia)
  • GRAN PREMIO DELLA GIURIA: The Look of Silence di Joshua Oppenheimer (Danimarca, Finlandia, Indonesia, Norvegia, Regno Unito)
  • COPPA VOLPI per la migliore interpretazione maschile: Adam Driver per Hungry Hearts di Saverio Costanzo (Italia)
  • COPPA VOLPI per la migliore interpretazione femminile: Alba Rohrwacher per Hungry Hearts di Saverio Costanzo (Italia)
  • PREMIO MARCELLO MASTROIANNI a un giovane attore o attrice emergente: Romain Paul per Le Dernier Coup de Marteau di Alix Delaporte (Francia)
  • PREMIO PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA: Rakhshan Banietemad e Farid Mostafavi per Ghesseha (Tales) di Rakhshan Banietemad (Iran)
  • PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA: Sivas di Kaan Müjdeci (Turchia, Germania)

LEONE DEL FUTURO – PREMIO VENEZIA OPERA PRIMA “LUIGI DE LAURENTIIS”

La giuria presieduta da Alice Rohrwacher e composta da Lisandro Alonso, Ron Mann, Vivian Qu e Razvan Radulescu) ha assegnato:
  • LEONE DEL FUTURO – PREMIO VENEZIA OPERA PRIMA (LUIGI DE LAURENTIIS): Court di Chaitanya Tamhane (India) – ORIZZONTI

ORIZZONTI

La Giuria Orizzonti, presieduta da Ann Hui e composta da Moran Atias, Pernilla August, David Chase, Mahamat-Saleh Haroun, Roberto Minervini e Alin Tasçiyan ha assegnato:

  • PREMIO ORIZZONTI PER IL MIGLIOR FILM: Court di Chaitanya Tamhane (India)
  • PREMIO ORIZZONTI PER LA MIGLIORE REGIA: Naji Abu Nowar per Theeb (Giordania, Emirati Arabi Uniti, Qatar, Regno Unito)
  • PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA ORIZZONTI: Belluscone – Una Storia Siciliana di Franco Maresco (Italia)
  • PREMIO ORIZZONTI PER LA MIGLIOR INTERPRETAZIONE MASCHILE O FEMMINILE: Emir Hadžihafizbegovic per These Are the Rules di Ognjen Svilicic (Croazia, Francia, Serbia, Macedonia)
  • PREMIO ORIZZONTI PER IL MIGLIOR CORTOMETRAGGIO: Maryam di Sidi Saleh (Indonesia)
  • VENICE SHORT FILM NOMINATION FOR THE EUROPEAN FILM AWARDS 2014: Pat – Lehem (Daily Bread) di Idan Hubel (Israele)

VENEZIA CLASSICI

La Giuria presieduta da Giuliano Montaldo e composta da studenti di cinema provenienti da diverse Università italiane ha deciso di assegnare i seguenti premi:
  • PREMIO VENEZIA CLASSICI PER IL MIGLIOR DOCUMENTARIO SUL CINEMA: Animata Resistenza di Francesco Montagner e Alberto Girotto (Italia)
  • PREMIO VENEZIA CLASSICI PER IL MIGLIOR FILM RESTAURATO: Una Giornata Particolare di Ettore Scola (1977, Italia, Canada)

LEONE D’ORO ALLA CARRIERA 2014

  • Thelma Schoonmaker
  • Frederick Wiseman

JAEGER-LECOULTRE GLORY TO THE FILMMAKER AWARD 2014

  • James Franco

PERSOL TRIBUTE TO VISIONARY TALENT AWARD 2014

  • Frances McDormand

 PREMIO L’ORÉAL PARIS PER IL CINEMA

  • Valentina Corti

PREMI COLLATERALI

  • PREMIO SCHERMI DI QUALITÀ (CARLO MAZZACURATI): Anime nere
  • PREMIO SOUNDTRACK STARS: Birdman
  • LEONCINO D’ORO AGIS: Birdman
  • VENICE DAYS AWARD: Retour à Ithaque
  • PREMIO DEL PUBBLICO RARO VIDEO (Settimana della Critica)Nicije dete – Figlio di nessuno
  • GREEN DROP AWARD 2014: The Postman’s White Nights
  • PREMIO P. NAZARENO TADDEI: Birdman
  • LABEL EUROPA CINEMAS LABEL (miglior film europeo della sezione Giornate degli Autori): I Nostri Ragazzi di Ivano De Matteo
  • FUTURE FILM FESTIVAL DIGITAL AWARD: Birdman; MENZIONE SPECIALE: Italy in a Day
  • PREMIO L’OREAL PARIS: Valentina Corti
  • PREMIO QUEER LION: Les nuits d’été di Mario Fanfani
  • PREMIO PICCIONI per la migliore colonna sonora: Il Giovane Favoloso
  • PREMIO BRIAN: Mita Tova – The Farewell Party
  • PREMIO FEDIC: Io sto con la sposa; MENZIONE SPECIALE: Italy in a Day
  • PREMIO CICAE per fim di Orizzonti: Heaven Knows What
  • PREMIO LANTERNA MAGICA (CGS)Le dernier coup de Marteau
  • PREMIO OPEN: Rä di Martino, per The show MAS go on
  • PREMIO HRN per i diritti umani (ex aequo): Io sto con la Sposa e The Look of Silence
  • PREMIO THE MOST INNOVATIVE BUDGET: Italy in a day
  • PREMIO CIVITAS VITAE PROSSIMA: Ivan Gergolet per Dancing with Maria
  • PREMIO SIGNIS: Loin des hommes; MENZIONE SPECIALE: 99 Homes
  • SEGNALAZIONE CINEMA FOR UNICEF: Hungry Hearts di Saverio Costanzo
  • PREMIO FONDAZIONE MIMMO ROTELLA: Luigi Musini per Anime Nere
  • PREMIO GILLO PONTECORVO – ARCOBALENO LATINO: The show MAS go on
  • PREMIO INTERFILM: Loin des Hommes
  • PREMIO GREEN DROP: The Postman’s White Nights
  • PREMIO ASSOMUSICA “Ho visto una Canzone”: al brano musicale “Just One Day”, contenuto nel film Italy in a day
  • PREMIO DI CRITICA SOCIALE “Sorriso diverso Venezia 2014”: Io sto con la sposa

PREMIO GIOVANI GIURATI del Vittorio Veneto Film Festival

  • MIGLIOR FILM: 99 Homes
  • MENZIONE SPECIALE: The Cut
  • MIGLIOR INTERPRETAZIONE: Elio Germano per Il giovane favoloso

PREMIO ARCA CINEMA GIOVANI

  • MIGLIOR FILM VENEZIA 71: Loin Des Hommes
  • MIGLIOR FILM ITALIANO A VENEZIA: Belluscone – Una Storia Siciliana

PREMI FEDEORA

GIORNATE DEGLI AUTORI

  • MIGLIOR FILM: One on One
  • MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE: Aditya Vikram Sengupta per Asha Jaoar Majhe – Labour of Love

SETTIMANA INTERNAZIONALE DELLA CRITICA

  • MIGLIOR FILM: Flapping in the Middle of Nowhere
  • MIGLIOR FILM EURO-MEDITERRANEO DEL CONCORSO VENEZIA 71: The Look of Silence
  • MIGLIOR SCENEGGIATURA: Vuk Ršumovic per Nicije dete – No One’s Child;

PREMIO FIPRESCI

  • PREMIO FIPRESCI – MIGLIOR FILM VENEZIA 71: The Look of Silence di Joshua Oppenheimer; MIGLIOR FILM ORIZZONTI E SETTIMANA DELLA CRITICA:
  • MIGLIOR FILM ORIZZONTI E SETTIMANA INTERNAZIONALE DELLA CRITICA: Nicije dete – Figlio di nessuno di Vuk Ršumovic.

PREMI DELLA CRITICA ONLINE

  • MOUSE D’ORO per il miglior film in Concorso: The Look of Silence di Joshua Oppenheimer
  • MOUSE D’ARGENTO al miglior film fuori delle sezioni collaterali: Olive Kitteridge di Lisa Cholodenko

PREMI PASINETTI

  • MIGLIOR FILM: “Anime nere” di Francesco Munzi
  • MIGLIOR ATTORE: Elio Germano (“Il giovane favoloso” di Mario Martone)
  • MIGLIOR ATTRICE: Alba Rohrwacher (“Hungry Hearts” di Saverio Costanzo)
  • PREMI PASINETTI SPECIALI: per la regia: Saverio Costanzo per Hungry Hearts; Pierfrancesco Favino (protagonista e produttore) per Senza Nessuna Pietà (ORIZZONTI); Ivano De Matteo per il film I Nostri Ragazzi (GIORNATE DEGLI AUTORI)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Cinematica  –  What Film Do You See?