Ladri di Biciclette

Ladri di Biciclette

Derubato della bicicletta, unico mezzo di trasporto a lui disponibile per recarsi ad un nuovo lavoro trovato con difficoltà, Antonio (Lamberto Maggiorani), disoccupato e disperato, inizia una forsennata quanto impossibile ricerca del ladro insieme a suo figlio, il piccolo Bruno (Enzo Staiola).

Tra i più alti risultati del cinema di De Sica e monumento del cinema italiano, “Ladri di Biciclette” resta uno dei più celebri ed importanti manifesti del neorealismo. Tratto da un romanzo di Luigi Bartolini e nato dal sodalizio De Sica/Zavattini (ma alla sceneggiatura contribuirono anche, tra gli altri, da S. Cecchi d’Amico e G. Guerrieri) è un capolavoro senza mezzi termini che, nel raccontare una coinvolgente storia popolare, diventa un appassionato ritratto della realtà sociale dell’Italia di quel tempo; ciò è mirabilmente rispecchiato in tutte le drammatiche insidie che i personaggi (magnificamente interpretati da funzionali attori non professionisti) affrontano con determinazione ma anche con accettazione, in un crescendo di autentiche emozioni che deriva dalla sentita e sincera rappresentazione del contesto unita all’affetto e alla pietas suscitate dal perfetto disegno dei protagonisti. Poetico e toccante, fu un grandissimo successo internazionale, aggiudicandosi inoltre una quarantina di riconoscimenti importanti: vincitore di un premio speciale agli Oscar per il miglior film non in lingua inglese (la categoria del miglior film straniero fu istituita solo nel 1957), ottenne anche un riconoscimento speciale ai Golden Globes, oltre ai 6 Nastri d’Argento in patria (miglior film, regia, soggetto, sceneggiatura, fotografia, musiche). Inizialmente, per il ruolo del protagonista fu preso in considerazione il divo americano Cary Grant, opzione poi scartata perchè poco coerente con i principi della corrente neorealista.

Ladri di Biciclette
Ladri di Biciclette
Summary
id.; di VITTORIO DE SICA; con LAMBERTO MAGGIORANI, ENZO STAIOLA, LIANELLA CARELL, ELENA ALTIERI, VITTORIO ANTONUCCI, MEMMO CAROTENUTO, GINO SALTAMERENDA, MARIO MENICONI; drammatico; Italia, 1948; B/N; durata: 92’;
100 %
Voto al film
User Rating : 0 (0 votes)

About the author

Per informazioni più dettagliate sull'autore del blog (percorso di formazione, progetti lavorativi, contatti, etc.), vedere la pagina "Parlo di Me" nel menù.

Related Posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Cinematica  –  What Film Do You See?