Il Caso Spotlight

Il Caso Spotlight

- in Film 2015, Recensioni
0

Quando il nuovo direttore Marty Baron (Liev Schreiber) arriva da Miami per dirigere il Boston Globe nell’estate del 2001, per prima cosa incarica un team di giornalisti investigativi soprannominato Spotlight di indagare sulla notizia di cronaca di un prete locale accusato di aver abusato sessualmente di decine di giovani parrocchiani nel corso di trent’anni. Consapevoli dei rischi cui vanno incontro mettendosi contro un’istituzione com la Chiesa Cattolica a Boston, il caporedattore del team Spotlight, Walter “Robby” Robinson (Michael Keaton), lo specialista in ricerche informatiche Matt Carroll (Brian d’Arcy James) ed i cronisti Sacha Pfeiffer (Rachel McAdams) e Michael Rezendes (Mark Ruffalo) cominciano così a indagare sul caso.

Per raccontare le fasi della celebre inchiesta del Boston Globe che nel 2003 valse al quotidiano il premio Pulitzer per il servizio pubblico, il regista e sceneggiatore Tom McCarthy (noto anche come interprete nonché già autore, tra gli altri, degli ottimi L’Ospite Inatteso e Mosse Vincenti) ha optato per una messa in scena senza fronzoli, priva di toni epici o cadenze da thriller, il cui piglio rigoroso ma appassionato richiama (con le debite proporzioni) l’affascinante orizzontalità di Tutti gli Uomini del Presidente; pur meno trascinante di tale caposaldo della New Hollywood (inarrivabile anche per la sua importanza contestuale), Il Caso Spotlight si impone come un solido esempio di cinema civile, capace di avvincere e arrivare a segno offrendo una scrupolosa ricostruzione dei fatti condotta con un’impeccabile sobrietà che non è da confondere con mancanza di nerbo narrativo: infatti, oltre a non escludere una calibrata tensione emotiva nel raccontare frustrazione e difficoltà, il rifiuto di divagazioni romanzesche e indugi psicologici si rivela al contrario in funzione di un resoconto privo di sensazionalismi proprio come il miglior giornalismo investigativo di cui questo film misuratamente indignato si fa elogio sentito e sapiente, illustrandone magistralmente il coraggio, l’importanza e le responsabilità senza mai scadere nella predica e nell’oratoria. A tale risultato contribuisce in maniera determinante una squadra d’interpreti di prim’ordine, tra cui (oltre a Brian d’Arcy James, Liev Schreiber, John Slattery e Stanley Tucci) spiccano un grintoso Michael Keaton, il sempre coinvolgente Mark Ruffalo e una misurata Rachel McAdams. Presentato in concorso al festival di Venezia, ha ottenuto 6 candidature agli Oscar e due premi importanti, ovvero miglior film e migliore sceneggiatura originale (scritta dal regista con Josh Singer).

Il caso Spotlight
Il caso Spotlight
Summary
“Spotlight”; di Tom McCarthy; con Mark Ruffalo, Michael Keaton, Rachel McAdams, Liev Schreiber, John Slattery, Stanley Tucci, Brian d’Arcy James; drammatico; USA, 2015; durata: 128’.
70 %
Voto al film
User Rating : 0 (0 votes)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Cinematica  –  What Film Do You See?