Festival di Cannes 2010: tutti i vincitori

Festival di Cannes 2010: tutti i vincitori

- in Cine-News, Festival e Premi
0

Oggi 23 Maggio 2010 si è svolta la cerimonia di chiusura dell’ultima edizione del festival di Cannes, tenutasi al Grand Theatre Lumière, e condotta dalla madrina del festival Kristin Scott Thomas. Edizione svoltasi tra eventi e dibattiti, dall’appello dei cinefili per la liberazione dal carcere del regista iraniano Jafar Panahi, alle “diserzioni” di Sean Penn e Jean-Luc Godard, fino alla polemica (a quanto pare preventiva e ingiustificata) del ministro della cultura italiana Sandro Bondi, causata dalla presenza al festival del documentario di Sabina Guzzanti “Draquila – L’Italia che Trema” (presentato nella categoria Fuori Concorso). Per quanto riguarda i vincitori, ad aggiudicarsi la Palma d’Oro è stato il film thailandese di A. Weerasethakul, opera mistica e particolarissima, che vede al centro della storia un uomo alle prese con spiriti e vite passate. Il miglior regista è l’attore francese M. Amalric per il suo “Tournèe” (vincitore anche del premio Fipresci), film che analizza il mondo dello streaptease in stile “burlesque”, e che lo vede anche in veste di protagonista. Per quanto riguarda gli attori, il premio alla migliore interpretazione femminile è andato a Juliette Binoche per “Copia Conforme” di Kiarostami (premiato anche con il Prix de Jeunesse); l’attrice, nel ricevere il premio, ha voluto ricordare il regista Panahi, in carcere a Teheran con la colpa “di essere un artista”, come espresso dall’attrice; a sorpresa, il premio al miglior attore è stato invece un ex aequo: i premiati sono Javier Bardem per l’applauditissimo film di Inarritu “Biutiful” e il nostro Elio Germano per l’apprezzato “La Nostra Vita” di Luchetti, l’unica pellicola italiana in concorso quest’anno.

Il vincitore per la miglior sceneggiatura è stato invece Lee Chang-dong per il film “Poetry”. Il premio “Gran Prix” è andato invece al francese “Des Hommes et des Dieux” di X. Beauvois. A vincere il più alto riconoscimento della sezione parallela del festival “Un Certain Regard” è stato il film sud-coreano Ha ha ha” di H. Sangsoo. Infine, il premio Camera d’Or alla miglior opera prima è stato assegnato alla pellicola “Ano Bisiesto” di M. Rowe. Nessun premio per l’apprezzatissimo film di Mike Leigh “Another Year”, che sembrava invece essere uno tra i maggiori favoriti ai premi più importanti.Di seguito, il “Palmarès”: tutti i vincitori dei premi di questa 63esima edizione, annunciati nel corso della cerimonia di chiusura dal presidente della giuria Tim Burton.

  • PALMA D’ORO al MIGLIOR FILM

Uncle Boonmee who Can Recall his Past Lives (di Apichatpong Weerasethakul)

  • GRAN PRIX

Des Hommes et des Dieux (di Xavier Beauvois)

  • MIGLIOR REGIA

Mathieu Amalric (Tournée)

  • PREMIO DELLA GIURIA

Un Homme qui Crie (di Mahamat-Saleh Haroun)

  • MIGLIOR ATTORE

(ex aequo)

Javier Bardem (Biutiful)

Elio German (La Nostra Vita)

  • MIGLIOR ATTRICE

Juliette Binoche (Copia Conforme)

  • MIGLIORE SCENEGGIATURA

Poetry (scritto da Lee Chang-dong)

  • PRIX DE JEUNESSE 2010

Copia Conforme (di Abbas Kiarostami)

  • PREMIO FIPRESCI

Tournée (di Mathieu Amalric) – presentato nella sezione “Concorso”

Pal Adrienn (di Agnes Koksis) – presentato nella sezione “Un Certain Regard”

  • CORTOMETRAGGI

PALMA D’ORO al MIGLIOR CORTOMETRAGGIO

Chienne d’Histoire (di Serge Avedikian)

SPECIAL DISTINCTION

Micky Bader (di Frida Kempff)

  • CAMERA D’OR

Ano Bisiesto (di Michael Rowe) – presentato nella sezione “Quinzaine des Realisateurs”

  • UN CERTAIN REGARD

Premio “UN CERTAIN REGARD – FONDATION GAN POUR LE CINEMA”

Ha ha ha (di Hong Sangsoo)

PREMIO DELLA GIURIA

Octubre (di Daniel e Diego Vega)

MIGLIORI INTERPRETAZIONI

Adela Sanchez , Eva Bianco, Victoria Raposo (Los Labios)

  • SEMAINE INTERNATIONALE DE LA CRITIQUE

GRAN PREMIO

Armadillo (di Janus Metz)

  • QUINZAINE DES REALIZATEURS

PREMIO “ART CINEMA”
Pieds Nus sur les Limaces (di Fabienne Berthaud)

PREMIO SACD
Illégal (di Olivier Masset-Depasse)

PREMIO CINEMA EUROPA LABEL
Le Quattro Volte (di Michelangelo Frammartino)

About the author

Per informazioni più dettagliate sull'autore del blog (percorso di formazione, progetti lavorativi, contatti, etc.), vedere la pagina "Parlo di Me" nel menù.

Related Posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Cinematica  –  What Film Do You See?