Come un Tuono

Come un Tuono

- in Film 2012, Recensioni
0

Luke Glanton detto “Il Bello” (Ryan Gosling) si esibisce in uno spettacolo ambulante con la sua moto. Venuto a sapere che dalla sua storia con Romina (Eva Mendes) è nato un figlio, la scoperta lo porterà a riconsiderare la sua vita. Quando però Luke fallisce una rapina, entra in gioco il poliziotto Avery Cross (Bradley Cooper), le cui scelte definiranno il fato di entrambi. Anni dopo, saranno i loro figli, incontratisi per caso, a chiudere il cerchio.

Dopo il sorprendente “Blue Valentine”, il talentuoso Derek Cianfrance alza il tiro e torna a dirigere Ryan Gosling in un progetto decisamente più ambizioso, il cui titolo originale indica la piccola località di Schenectady, termine mohawk traducibile, appunto, come “il posto al di là dei pini”. Diviso in tre atti (con il primo e il secondo che convergono nel terzo, un po’ meno incisivo dei precedenti), è una lunga (ma non prolissa) epopea familiare a struttura circolare concepita come un dramma intimista con echi di tragedia greca (il destino che incombe) in cui convivono il noir, la gangster story e il mélo. Tra lunghi pianisequenza e soggettive d’effetto, Cianfrance vi tallona i personaggi focalizzandosi sulla contrapposizione tra i due protagonisti agli antipodi (entrambi in bilico sul’incerto confine tra bene e male, giusto e sbagliato, eroico e antieroico), spingendo sul naturalismo con particolare attenzione al contesto socio-popolare e alle ambientazioni. Nella sua grande densità di toni e di temi (dal coming-of-age al peso della colpa, dalla forza del passato alla critica sociale), non tutto è a fuoco e non tutto fila liscio (minato da qualche ridondanza programmatica e alcuni tratti leggermente caotici nei repentini cambi di ritmo), ma pur con tutte le sue digressioni rimane un coraggioso e vibrante filmone di stampo epico su un’America proletaria bisognosa di eroi e di speranza. Non a caso, è attraversato da una motocicletta diretta verso chissà quale destino. Grande contributo al coinvolgimento viene dagli interpreti: sopra tutti il sempre magnetico, infallibile R. Gosling (ben supportato dalla bella Eva Mendes in uno dei suoi ruoli migliori), ma nel suo controcampo non sfigura Bradley Cooper, uscito maturato dal recente “Il Lato Positivo”.

Come un Tuono
Come un Tuono
Summary
"The Place Beyond the Pines"; di Derek Cianfrance; con Ryan Gosling, Bradley Cooper, Eva Mendes, Dane DeHaan, Emory Cohen, Ray Liotta, Rose Byrne, Ben Mendelsohn; drammatico; USA, 2012; durata: 140'.
70 %
Voto al film
User Rating : 0 (0 votes)

About the author

Per informazioni più dettagliate sull'autore del blog (percorso di formazione, progetti lavorativi, contatti, etc.), vedere la pagina "Parlo di Me" nel menù.

Related Posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Cinematica  –  What Film Do You See?