BAFTA 2016, trionfano “The Revenant” e Morricone

BAFTA 2016, trionfano “The Revenant” e Morricone

- in Approfondimenti, Festival e Premi
0

Durante la cerimonia di premiazione svoltasi domenica 14 gennaio, sono stati assegnati i BAFTA Awards 2016, prestigiosi riconoscimenti assegnati annualmente dalla British Academy of Film and Television Arts e considerati una sorta di corrispettivo inglese degli Oscar.

Infatti, pur riconoscendo principalmente i meriti dell’industria cinematografica britannica, la rinomata organizzazione spesso allarga gli onori anche al grande cinema americano, dimostrandosi uno dei principali indicatori (anche se non tra i più precisi) per quanto riguarda le scelte dell’Academy, che presto rivelerà a sua volta i vincitori. Non a caso, il film trionfatore di questa 69esima edizione è proprio uno dei principali favoriti al premio Oscar, ovvero Revenant – Redivivo: il film di Alejandro González Iñárritu bissa infatti la vittoria ai Golden Globe ottenendo in questa occasione ben 5 riconoscimenti, ovvero miglior film, regia, fotografia, sonoro e miglior attore protagonista a Leonardo DiCaprio, che dopo il SAG e il succitato Golden Globe ottiene anche il suo primo BAFTA confermandosi nuovamente grande favorito anche per la vittoria dell’Academy Award.
Ottimo risultato, comunque, anche per un altro film pluricandidato all’Oscar, ovvero il memorabile Mad Max: Fury Road, che invece trionfa nelle categorie tecniche aggiudicandosi in totale ben 4 premi (miglior scenografia, trucco e acconciature, costumi e montaggio).
A ricevere i premi per migliore sceneggiatura originale e adattata sono invece, rispettivamente, Il Caso Spotlight e La Grande Scommessa, mentre il grande successo Pixar Inside Out e l’applaudito Amy trionfano (come da pronostico) nelle rispettive categorie, ovvero miglior film d’animazione e miglior documentario.
Il premio come miglior film britannico è invece andato all’apprezzato Brooklyn di John Crowley, a sua volta in corsa agli Academy Awards come anche l’applaudito film giordano Theeb, che invece riceve il BAFTA come miglior debutto, battendo a sorpresa il bellissimo Ex Machina.
Nelle categorie della recitazione, la giovane Brie Larson (anch’essa già vincitrice di SAG e Golden Globe) ottiene il premio come miglior attrice per il suo ruolo in Room, confermandosi a sua volta grande favorita al premio Oscar, mentre i premi come migliore attore e attrice non protagonisti sono andati, rispettivamente, al grande Mark Rylance de Il Ponte delle Spie (che prevale quindi sul ritrovato Sylvester Stallone) e alla Kate Winslet di Steve Jobs (anch’essa già premiata ai Golden Globe).
Il premio come miglior film straniero è invece andato all’argentino Storie Pazzesche, candidato alla scorsa edizione dei premi Oscar ed in corsa per il BAFTA di quest’anno a causa della differente data d’uscita inglese.
Inoltre, oltre al premio agli effetti visivi di Star Wars: Il Risveglio della Forza, che fa peraltro guadagnare al protagonista John Boyega il riconoscimento assegnato dal pubblico ad un interprete emergente, da segnalare è anche, ovviamente, la nuova vittoria del grande Ennio Morricone, che ottiene infatti il suo sesto BAFTA per la colonna sonora di The Hateful Eight di Quentin Tarantino, confermandosi quindi grande favorito anche per l’Oscar.
Tra gli esclusi, spicca invece soprattutto Carol di Todd Haynes (rimasto senza premi pur guidando le nomination insieme a Il Ponte delle Spie), ma restano a mani vuote anche Sopravvissuto – The Martian, The Danish Girl e Sicario.
Infine, da citare anche il premio onorario (noto come Bafta Fellowship), assegnato quest’anno al grande Sidney Poitier per onorare il suo straordinario contributo al cinema.

Di seguito, ecco quindi tutti i vincitori (evidenziati in rosso e in grassetto) della 69esima edizione dei BAFTA Awards:

MIGLIOR FILM

  • La Grande Scommessa
    (Dede Gardner, Jeremy Kleiner, Brad Pitt)
  • Il Ponte delle Spie
    (Kristie Macosko Krieger, Marc Platt, Steven Spielberg)
  • Carol
    (Elizabeth Karlsen, Christine Vachon, Stephen Woolley)
  • Revenant – Redivivo
    (Steve Golin, Alejandro G. Inarritu, Arnon Milchan, Mary Parent, Keith Redmon)
  • Il Caso Spotlight
    (Steve Golin, Blye Pagon Faust, Nicole Rocklin, Michael Sugar)

MIGLIOR REGIA

  • Adam McKay, “La Grande Scommessa”
  • Steven Spielberg, “Il Ponte delle Spie”
  • Todd Haynes, “Carol”
  • Ridley Scott, “Sopravvissuto – The Martian”
  • Alejandro G. Iñárritu, “Revenant – Redivivo”

ATTORE PROTAGONISTA

  • Bryan Cranston, “L’Ultima Parola – La Vera Storia di Dalton Trumbo”
  • Eddie Redmayne, “The Danish Girl”
  • Leonardo DiCaprio, “Revenant – Redivivo”
  • Matt Damon “Sopravvissuto – The Martian”
  • Michael Fassbender, “Steve Jobs”

ATTRICE PROTAGONISTA

  • Alicia Vikander, “The Danish Girl”
  • Brie Larson, “Room”
  • Cate Blanchett, “Carol”
  • Maggie Smith, “The Lady in the Van”
  • Saoirse Ronan, “Brooklyn”

ATTORE NON PROTAGONISTA

  • Benicio Del Toro, “Sicario”
  • Christian Bale, “La Grande Scommessa”
  • Idris Elba, “Beasts of No Nation”
  • Mark Ruffalo, “Il Caso Spotlight”
  • Mark Rylance, “Il Ponte delle Spie”

ATTRICE NON PROTAGONISTA

  • Alicia Vikander, “Ex Machina”
  • Jennifer Jason Leigh, “The Hateful Eight”
  • Julie Walters, “Brooklyn”
  • Kate Winslet, “Steve Jobs”
  • Rooney Mara, “Carol”

MIGLIOR FILM BRITANNICO

  • 45 Anni
    (Andrew Haigh, Tristan Goligher)
  • Amy
    (Asif Kapadia, James Gay-Rees)
  • Brooklyn
    (John Crowley, Finola Dwyer, Amanda Posey, Nick Hornby)
  • The Danish Girl
    (Tom Hooper, Tim Bevan, Eric Fellner, Anne Harrison, Gail Mutrux, Lucinda Coxon)
  • Ex Machina
    (Alex Garland, Andrew Macdonald, Allon Reich)
  • The Lobster
    (Yorgos Lanthimos, Ceci Dempsey, Ed Guiney, Lee Magiday, Efthimis Filippou)

SCENEGGIATURA ORIGINALE

  • Il Ponte delle Spie
    (Matthew Charman, Ethan Coen, Joel Coen)
  • Ex Machina
    (Alex Garland)
  • The Hateful Eight
    (Quentin Tarantino)
  • Inside Out
    (Josh Cooley, Pete Docter, Meg Lefauve)
  • Il Caso Spotlight
    (Tom McCarthy, Josh Singer)

SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

  • La Grande Scommessa
    (Adam McKay, Charles Randolph)
  • Brooklyn
    (Nick Hornby)
  • Carol
    (Phyllis Nagy)
  • Room
    (Emma Donoghue)
  • Steve Jobs
    (Aaron Sorkin)

FOTOGRAFIA

  • Il Ponte delle Spie
    (Janusz Kaminski)
  • Carol
    (Ed Lachman)
  • Mad Max: Fury Road
    (John Seale)
  • Revenant – Redivivo
    (Emmanuel Lubezki)
  • Sicario
    (Roger Deakins)

SCENOGRAFIA

  • Il Ponte delle Spie
    (Adam Stockhausen, Rena Deangelo)
  • Carol
    (Judy Becker, Heather Loeffler)
  • Mad Max: Fury Road
    (Colin Gibson, Lisa Thompson)
  • Sopravvissuto – The Martian
    (Arthur Max, Celia Bobak)
  • Star Wars: Il Risveglio della Forza
    (Rick Carter, Darren Gilford, Lee Sandales)

COSTUMI

  • Brooklyn
    (Odile Dicks-Mireaux)
  • Carol
    (Sandy Powell)
  • Cenerentola
    (Sandy Powell)
  • The Danish Girl
    (Paco Delgado)
  • Mad Max: Fury Road
    (Jenny Beavan)

MONTAGGIO

  • La Grande Scommessa
    (Hank Corwin)
  • Il Ponte delle Spie
    (Michael Kahn)
  • Mad Max: Fury Road
    (Margaret Sixel)
  • Sopravvissuto – The Martian
    (Pietro Scalia)
  • Revenant – Redivivo
    (Stephen Mirrione)

TRUCCO E ACCONCIATURE

  • Brooklyn
    (Morna Ferguson, Lorraine Glynn)
  • Carol
    (Jerry Decarlo, Patricia Regan)
  • The Danish Girl
    (Jan Sewell)
  • Mad Max: Fury Road
    (Lesley Vanderwalt, Damian Martin)
  • Revenant – Redivivo
    (Sian Grigg, Duncan Jarman, Robert Pandini)

COLONNA SONORA

  • Il Ponte delle Spie
    (Thomas Newman)
  • The Hateful Eight
    (Ennio Morricone)
  • Revenant – Redivivo
    (Ryuichi Sakamoto, Carsten Nicolai)
  • Sicario
    (Johann Johannsson)
  • Star Wars: Il Risveglio della Forza
    (John Williams)

EFFETTI VISIVI

  • Ant-Man
    (Jake Morrison, Greg Steele, Dan Sudick, Alex Wuttke)
  • Ex Machina
    (Mark Ardington, Sara Bennett, Paul Norris, Andrew Whitehurst)
  • Mad Max: Fury Road
    (Andrew Jackson, Dan Oliver, Tom Wood, Andy Williams)
  • Sopravvissuto – The Martian
    (Chris Lawrence, Tim Ledbury, Richard Stammers, Steven Warner)
  • Star Wars: Il Risveglio della Forza
    (Chris Corbould, Roger Guyett, Paul Kavanagh, Neal Scanlan)

SONORO

  • Il Ponte delle Spie
    (Drew Kunin, Richard Hymns, Andy Nelson, Gary Rydstrom)
  • Mad Max: Fury Road
    (Scott Hecker, Chris Jenkins, Mark Mangini, Ben Osmo, Gregg Rudloff, David White)
  • Sopravvissuto – The Martian
    (Paul Massey, Mac Ruth, Oliver Tarney, Mark Taylor)
  • Revenant – Redivivo
    (Lon Bender, Chris Duesterdiek, Martin Hernandez, Frank A. Montano, Jon Taylor, Randy Thom)
  • Star Wars: Il Risveglio della Forza
    (David Acord, Andy Nelson, Christopher Scarabosio, Matthew Wood, Stuart Wilson)

MIGLIOR FILM STRANIERO

  • The Assassin
    (Hou Hsiao-Hsien)
  • Forza Maggiore
    (Ruben Ostlund)
  • Theeb
    (Naji Abu Nowar, Rupert Lloyd)
  • Timbuktu
    (Abderrahmane Sissako)
  • Storie Pazzesche
    (Damian Szifron)

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE

  • Inside Out
    (Pete Docter)
  • Minions
    (Pierre Coffin, Kyle Balda)
  • Shaun, Vita da Pecora – Il Film
    (Mark Burton, Richard Starzak)

MIGLIOR DOCUMENTARIO

  • Amy
    (Asif Kapadia, James Gay-Rees)
  • Cartel Land
    (Matthew Heineman, Tom Yellin)
  • He Named Me Malala
    (Davis Guggenheim, Walter Parkes, Laurie Macdonald)
  • Listen to Me Marlon
    (Stevan Riley, John Battsek, George Chignell, R.J. Cutler)
  • Sherpa
    (Jennifer Peedom, Bridget Ikin, John Smithson)

MIGLIOR DEBUTTO DI UN REGISTA, SCENEGGIATORE O PRODUTTORE BRITANNICO

  • Alex Garland (regista), “Ex Machina”
  • Debbie Tucker Green (regista/sceneggiatore), “Second Coming”
  • Naji Abu Nowar (regista/sceneggiatore), Rupert Lloyd (produttore), “Theeb”
  • Sean Mcallister (regista/produttore), Elhum Shakerifar (produttore), “A Syrian Love Story”
  • Stephen Fingleton (regista/sceneggiatore), “The Survivalist”

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO BRITANNICO

  • Elephant
    (Nick Helm, Alex Moody, Esther Smith)
  • Mining Poems or Odes
    (Callum Rice, Jack Cocker)
  • Operator
    (Caroline Bartleet, Rebecca Morgan)
  • Over
    (Jorn Threlfall, Jeremy Bannister)
  • Samuel-613
    (Billy Lumby, Cheyenne Conway)

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO D’ANIMAZIONE BRITANNICO

  • Edmond
    (Nina Gantz, Emilie Jouffroy)
  • Manoman
    (Simon Cartwright, Kamilla Kristiane Hodol)
  • Prologue
    (Richard Williams, Imogen Sutton)

ORANGE RISING STAR AWARD PER LA MIGLIOR STELLA EMERGENTE
(votato dal pubblico)

  • Bel Powley
  • Brie Larson
  • Dakota Johnson
  • John Boyega
  • Taron Egerton

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Cinematica  –  What Film Do You See?