L’Albero degli Zoccoli

L’Albero degli Zoccoli

- in Anni 70, Recensioni
0

Sullo sfondo delle campagne bergamasche di fine Ottocento, si intrecciano le vicende di alcune famiglie contadine che lavorano la terra tra sacrifici, sforzi, preghiere, umiltà e umanità.

Nel raccontare con realtà, ma anche con lirismo, la condizione dei contadini dell’Italia settentrionale a cavallo dei due secoli, il maestro Olmi ha realizzato uno dei più grandi film italiani degli anni Settanta: attraverso la magistrale e curatissima descrizione di un mondo pressoché scomparso, pieno di fatica, drammi, ma anche di serenità e grazia, l’autore scava più in profondità, arrivando ad esprimere la filosofia, la morale, ma anche la condizione esistenziale e spirituale di un mondo pressoché scomparso; dominato dalla complessa virtù della clemenza, il film è un evocativo e sentito ritorno ad una realtà perduta, il cui modello di vita è esemplare perché pregno di sincera e semplice dignità. Sorridente e doloroso, lucido e poetico, pieno di verità come anche di sentimento, proprio come le musiche di Bach che ne riempiono le atmosfere. Di innegabile fascino a livello figurativo, fu girato con attori non professionisti in dialetto bergamasco, poi ridoppiato in un linguaggio più italianizzante. Cinque Nastri d’Argento (regia, soggetto, scenografia, fotografia – dello stesso Olmi – e costumi), premio Cèsar al miglior film straniero, David di Donatello al miglior film, e meritatissima Palma d’Oro al Festival di Cannes (dove il film vinse anche il premio della critica ecumenica).

L'Albero degli Zoccoli
L'Albero degli Zoccoli
Summary
id.; di ERMANNO OLMI; con CARLO ROTA, LUIGI ORNAGHI, FRANCESCA MORIGGI, ORNAR BRIGNOLI, ANTONIO FERRERI, TERESA BRESCIANINI, GIUSEPPE BRIGNOLI, PASQUALINA BROLIS; drammatico; Italia, 1978; durata: 170’;
100 %
Voto al film
User Rating : 0 (0 votes)

About the author

Per informazioni più dettagliate sull'autore del blog (percorso di formazione, progetti lavorativi, contatti, etc.), vedere la pagina "Parlo di Me" nel menù.

Related Posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Cinematica  –  What Film Do You See?